Blog

Come fare per vendere casa

Vendere casa  velocemente e senza rimetterci, non è così semplice come sembra.

1 . Il giusto prezzo

Non è una scelta facile valutare correttamente l’immobile da mettere sul mercato. Se il prezzo è troppo alto si rischia di rimanere sul mercato troppo tempo e poi di dover abbassarlo di molto. Inoltre si alimenta la diffidenza degli acquirenti.

L’agente immobiliare è un consulente che per esperienza  conosce bene il mercato immobiliare e  può studiare assieme al cliente il giusto prezzo e la strategia migliore per inserire l’immobile nel mercato immobiliare.

2 . L’occhio vuole la sua parte

E’ importante saper valorizzare i pregi di una casa e far risaltare le caratteristiche più ricercate. Potrebbero bastare alcune foto, scattate nei momenti della giornata di massima luce, ad esempio per le piccole abitazioni conviene

soffermarsi sui dettagli anziché su un campo lungo. Oppure produrre delle immagini in render per far comprendere le potenzialità della casa i suoi punti di forza. Si può procedere a piccole manutenzioni come la pittura delle pareti, l’illuminazione o l’installazione delle tende agli infissi. Si può arrivare anche a proporre ed inserire all’interno dei locali un esempio di arredo. L’obiettivo è sempre di far comprendere anche visivamente le bellezze nascoste dei locali che si propongono.

  1. Mettere l’annuncio

Scegliere il canale migliore, al giorno d’oggi con internet ed i social, c’è solo che l’imbarazzo della scelta, ma proprio per questo è importante capire quale può essere la soluzione migliore per far risaltare il nostro immobile fra centinaia di annunci.

  1. Preparare i documenti

Assicurarsi che l’immobile sia in regola con i documenti amministrativi, progetto-planimetria catastale e stato di fatto devono essere uguali e se è stato fatto un condono bisogna avere la definitiva concessione in sanatoria. Questo prima di trovare un acquirente è estremamente importate. Si permette al venditore di sapere in anticipo se deve affrontare delle spese di adeguamento così da permettergli  di intraprendere una trattativa sul prezzo quando si fa avanti un potenziale acquirente, o meglio può sistemare la situazione senza dover spiegare nulla complicando la situazione.

Far redigere l’attestato di prestazione energetica è obbligatorio anche per fare la pubblicità dell’immobile e l’originale poi dovrà essere consegnato al notaio al momento del rogito.

Altro documento importantissimo è quello che ne determina la provenienza può essere, ad esempio, una successione con relativa trascrizione, una donazione a cui seguirà un’indagine temporale o un’assicurazione, un’assegnazione del tribunale in caso di acquista da Asta giudiziaria, o meglio un altro atto di compravendita.

Se si tratta di un condominio i documenti sulle spese annuali ed indicazione dei millesimi e regolamento condominiale.

  1. Affidarsi a dei professionisti del settore

Siamo ben consapevoli che affrontare da soli la vendita di una casa o di un immobile può essere un’impresa assai ardua. Proprio per questo mettiamo a disposizione la nostra professionalità, costruita nel tempo, per poterti offrire un servizio d’eccellenza. Lo possiamo dire, perché ce lo dicono i nostri clienti.